Punti d'interesse più recenti

Riserva naturale delle Torbiere del Sebino

Dalla ciclovia si sorgono le Torbiere del Sebino, una zona umida protetta considerata un’area prioritaria per la biodiversità nella Pianura Padana lombarda.

Leggi tutto

Monte Isola

Il Comune di Monte Isola, la più grande isola lacustre italiana, si fregia del riconoscimento de “I Borghi più belli d’Italia” ed è un tesoro naturale e storico. E' raggiungibile in battello grazie al servizio Navigazione Lago di Iseo.

Leggi tutto

Ciclabile Vello - Toline

Superato il centro di Pisogne la ciclovia si connette al panoramicissimo tratto della Vello – Toline: un percorso di  straordinaria bellezza della lunghezza di circa 4,5 km.  

Leggi tutto

Chiesa di S.Maria della Neve

Giunti a Pisogne la ciclovia affianca la chiesa di Santa Maria della Neve, con il ciclo di affreschi del Romanino che ne ricopre interamente l’aula.

Leggi tutto

Chiesa di S.Maria Assunta

Discostandosi di poco dalla ciclabile è possibile scoprire veri e propri gioielli culturali come la chiesa di Santa Maria Assunta, monumento nazionale, conosciuta come la “Cappella Sistina della Valle Camonica”, grazie agli splendidi affreschi che la ornano, opera di Pietro Da Cemmo e della sua bottega.

Leggi tutto

Parco del Lago Moro, Luine e Monticolo

Il Parco di Interesse Sovracomunale del Lago Moro Luine e Monticolo abbraccia una vasta area verde nei territori di Darfo Boario Terme e Angolo Terme che ha come fulcro il pittoresco Lago Moro, sono altresì presenti due aree archeologiche: Luine e i Corni Freschi.

Leggi tutto

Castello di Gorzone

Giunti a Darfo Boario Terme può essere interessante effettuare una deviazione verso la frazione di Gorzone dove, su prenotazione, è possibile visitare il castello Federici.

Leggi tutto

Ponte di Montecchio

Pedalando verso l'abitato di Darfo Boario Terme è possibile ammirare un gioiello di ingegneria civile: il seicentesco ponte di Montecchio.

Leggi tutto

Bienno

E’ da considerarsi l’opportunità di deviare l’itinerario ciclabile di circa 2,5 km per visitare Bienno, inserito nell’elenco dei “Borghi più belli d’Italia”.

Leggi tutto

Parco Archeologico del Teatro e dell'Anfiteatro

Il Parco Archeologico del Teatro e dell’Anfiteatro, aperto dal 2003, è creato al fine di tutelare, conservare e valorizzare i resti archeologici del quartiere degli edifici da spettacolo dell’antico centro romano di Civitas Camunnorum.

Leggi tutto

Museo Archeologico Nazionale della Valle Camonica

Il materiale romano recuperato durante varie ricerche e scavi condotti in tutta la Valle è stato raccolto nel Museo Archeologico Nazionale della Valle Camonica a Cividate Camuno istituito nel 1983.

Leggi tutto

Santuario di Minerva

Percorrendo la ciclovia dell'Oglio, a sud dell'abitato di Breno, in località Spinera, si erge il Santuario di Minerva, tempio di epoca romana.

Leggi tutto

Riserva Naturale Incisioni di Ceto, Cimbergo e Paspardo

La Riserva è l’area archeologica protetta più grande della Valcamonica, con oltre 400 rocce incise.
Si estende per circa 300 ettari abbracciando i tre paesi di Nadro di Ceto, Cimbergo e Paspardo.
Le rocce incise sono calate in un ambiente naturale di mezza montagna che conserva le tracce dell’intervento dell’uomo nel tempo.

Leggi tutto

MUPRE, Museo Nazionale della Preistoria della Valle Camonica

Il Museo Nazionale della Preistoria, ospitato nell’antico edificio di Villa Agostani nel centro storico di Capo di Ponte, integra, con l’esposizione dei reperti, il patrimonio di immagini incise sulle rocce e ricompone, in un insieme inscindibile, l’espressione identitaria della Valle Camonica.

Leggi tutto

Monastero di San Salvatore

La Chiesa del Monastero di San Salvatore è l’unico edificio sopravvissuto sino ai giorni nostri di un complesso monastico più ampio. Realizzato attorno all’XI-XII secolo, la sua architettura rispecchia quella medievale borgognona ed in particolare le chiese cluniacensi.

Leggi tutto

Pieve di San Siro

Pietra miliare del Romanico Lombardo dell’XI-XII secolo la Pieve di San Siro deve il proprio nome a chi per primo, secondo la tradizione, portò il Cristianesimo in quest’area. Secondo una leggenda medievale la Chiesa sarebbe stata eretta su volere dello stesso Carlo Magno.

Leggi tutto

La ciclovia in questo punto corre ad una quota sopraelevata rispetto al fondovalle, immersa in boschi ombreggiati e freschi anche in piena estate. Giunti a (frazione di Edolo) si attraversa il borgo caratterizzato da un’architettura alpina ben conservata

Leggi tutto

Parco Archeologico Comunale di Seradina-Bedolina

Il Parco Archeologico Comunale di Seradina-Bedolina nasce nel 2005 con l’intento di salvaguardare e proteggere il patrimonio d’arte rupestre ivi conservato

Leggi tutto

Il Parco Archeologico Nazionale dei Massi di Cemmo

Nella piccola valle di Pian delle Greppe, a poca distanza dalla frazione omonima di Capo di Ponte, sorge il Parco Archeologico Nazionale dei Massi di Cemmo. Un’area archeologica di grande suggestione sia per il contesto naturale, sia per l'importanza nella storia degli studi dell’arte camuna.

Leggi tutto

MUSIL - Museo dell'Energia Idroelettrica

Leggi tutto